IT/ENG

Piano City Milano 2015

Cultura è per noi un modo d'osservare ciò che ci sta intorno, un movimento dello sguardo per cogliere intrecci, voci nuove che si sovrappongono, sonorità, odori, e persino conflitti. È questa la concezione che ha animato anche la quarta edizione di Piano City Milano, mai calato dall'alto, ma vissuto come bene comune che sottolinea la permeabilità dei confini, le contiguità, la vicinanza anche fisica e che permette a tutti di sentirsi insieme attori e registi della rappresentazione alla quale stanno assistendo.

Ancora una volta Piano City Milano si è aperto con una composizione originale dedicata alla città, nel cuore di Parco Sempione: un viaggio musicale ispirato all’Esposizione Universale del 1906 che si tenne a Milano. Da qui l’idea della composizione del tedesco Hauschka, intitolata “Music for Seven Key Instruments and Percussions”.

Sede centrale della manifestazione, il Piano Center è stato confermato presso il polo museale GAM/PAC. Il parco, aperto eccezionalmente per la manifestazione, grazie a due pianoforti nel verde, è stato la sala d’ascolto di Piano City Milano, con ben 40 concerti in due giorni. Oltre alle esibizioni dei pianisti, la Villa è stata sede dei laboratori di AIARP e di incontri realizzati in collaborazione con i più prestigiosi produttori di pianoforti.

Piano City Milano, negli anni, ha continuato a raccontare la nuova Milano, dal preludio alla Caserma Mascheroni alla città che si rinnova e si presenta al mondo nell’anno di Expo 2015. 

Visita il sito ufficiale 
2015.pianocitymilano.it

h+ si è occupata di:
Sviluppo concept - Relazioni con istituzioni - Segreteria organizzativa - Coordinamento generale - Comunicazione - Ufficio stampa - Immagine coordinata - Rapporti con gli sponsor - Riprese video e backstage - Documentazione fotografica - Infoline - Servizio biglietteria e prenotazioni last minute